Skip Navigation LinksHome page » Rassegna stampa » Liposcultura, i rischi del secondo intervento
Liposcultura, i rischi del secondo intervento
Lorenzetti interviene su Benessere e Salute
Il secondo intervento di liposcultura è l'argomento sul quale è intervenuto il Professor Pietro Lorenzetti, rispondendo ad una lettera di una paziente direttamente dalle colonne di Benessere e Salute.

Ho 35 anni e tre anni fa mi sono regalata una liposcultura. Dicevano che fossi la candidata ideale e i risultati sono stati buoni ma sono rimasti cinque profondi avvallamenti che rovinano il risultato e non me la sento di tornare dallo stesso chirurgo che ha fatto l'intervento perché non mi fido più.
Giovanna, 35 anni, Pescara

Risponde il Professor Pietro Lorenzetti.
Purtroppo avvallamenti e depressioni sono il segno di un intervento mal eseguito e la correzione è complessa. E' molto difficile eliminare completamente questi segni ma è possibile minimizzarli: usando particolari cannule, si scolla il tessuto che ha aderito al sottocute e si inietta una piccola quantità di grasso prelevata da fianchi e cosce. Il greasso prelevato viene quindi usato come riempitivo. Se le cellule adipose sono trattate adeguatamente il riassorbimento è minimo e il risultato molto buono.

numero verde

Prenota una visita