Skip Navigation LinksHome page » Rassegna stampa » La chirurgia estetica per la ginecomastia
La chirurgia estetica per la ginecomastia
Lorenzetti interviene su Benessere.com

Riportiamo di seguito un articolo firmato dal Professor Lorenzetti per Benessere.com sulla ginecomastia.

Rinoplastica
, otoplastica, rimodellamento dell’addome, falloplastica e ginecomastia sono interventi sempre più ricercati dagli uomini.
La ginecomastia è l’aumento più o meno eccessivo del volume della mammella dell’uomo e le richieste di chirurgia estetica per risolvere questo inestetismo stanno aumentando sempre di più. Una dieta sbagliata è sicuramente tra le cause che possono portare alla ginecomastia, ma anche alcol, droghe, fattori ormonali e numerosi farmaci come antipertensivi, antidepressivi e agenti chemioterapici sono fattori che incidono sulla comparsa di questo inestetismo.
La ginecomastia si riscontra più frequentemente nell’età postpuberale. Anche se il 40% dei ragazzini intorno ai 14 anni può riscontrare un abbozzo di ginecomastia fisiologica, questo eccesso si normalizza tramite un processo di atrofia nel 90% dei casi. Vista l’età in cui si manifesta, questa patologia influisce molto nelle relazioni personali. Chi ne è affetto si sente a disagio e la vita di relazione risulta estremamente limitata.

Da un punto di vista clinico, è possibile distinguere tre tipi di ginecomastia: quella vera, quando l’aumento del volume del seno è esclusivamente ghiandolare; quella mista, la più frequente, si verifica quando l’aumento del volume del seno è sia ghiandolare sia adiposo (grasso); quella falsa, in cui l’aumento è solo adiposo.
Inoltre, la ginecomastia può essere monolaterale o bilaterale e verificarsi con un aumento della sensibilità e la comparsa di protuberanze dolorose per il paziente. In rari casi di origine endocrinologica vi è anche una comparsa di galattorrea, ossia la produzione di liquido dai capezzoli che spaventa non poco chi ne soffre.
A volte la sola dieta è sufficiente per il riassorbimento del volume in eccesso, soprattutto se siamo di fronte a ginecomastia falsa, ma nel caso di accumuli adiposi eccessivi il tessuto grasso accumulato sul pettorale è raramente aggredibile con dieta e la chirurgia estetica rimane l’unico rimedio che possa offrire un risultato definitivo e soddisfacente.


continua...

Fonte: Benessere.com

numero verde

Prenota una visita