Skip Navigation LinksHome page » In tv » La riduzione del seno nei casi di gigantomastia
La riduzione del seno nei casi di gigantomastia
Lorenzetti interviene a Pomeriggio 5 con una sua paziente

A Pomeriggio 5 del 24 novembre si torna a parlare di riduzione del seno.

In collegamento con lo studio il Professor Lorenzetti presenta il caso di Laura, una paziente operata due giorni prima per la riduzione del seno e l’inserimento di una piccola protesi per completare l’intervento da un punto di vista estetico. Nella signora, dopo i quarantani, si è verificato un aumento del volume mammario, tanto che da una quarta misura è arrivata ad avere quasi una settima. Si parla in questi casi di gigantomastia, una patologia che comporta disagi soprattutto dal punto di vista funzionale: il seno molto voluminoso può infatti incidere sulla postura e sulla colonna vertebrale. A questo si associano spesso disagi relativi alla quotidianità: Laura lamentava, ad esempio, una limitazione nell’attività sportiva e una difficoltà legata alla scelta dell’abbigliamento.

lorenzetti_pomerigio5_291116Per tanti anni, in queste circostanze, si procedeva asportando una parte del volume mammario e si restituiva al seno una forma adeguata. Oggi invece, soprattutto se la paziente è giovane, si possono ottenere risultati migliori associando alla riduzione una piccola protesi che garantisce una pienezza del polo superiore. Si procede in questi casi risollevando l’areola e asportando la parte inferiore della mammella, cosicché, posizionando la protesi nel polo superiore e rimodellando la pelle in eccesso, i risultati possano essere migliori dal punto di vista estetico.

La durata dell’intervento si aggira intorno alle due ore che includono la mastoplastica riduttiva per la diminuzione del seno e l’inserimento delle protesi per offrire un risultato estetico migliore. Le cicatrici sono intorno all’areola, dall’areola verso il solco sottomammario, nel solco sottomammario stesso, perché è necessario rimuovere la pelle. Nel caso specifico di questa paziente, alla mastoplastica è stata associata una liposcultura della regione toracica per conferire alla parte alta del torace una forma più naturale, dunque l’intervento è durato complessivamente tre ore.

Durante la trasmissione viene riproposta in un servizio l’intera esperienza di Laura con il Professor Lorenzetti. Prima dell’intervento la paziente si dichiarava tranquilla e desiderosa di vedere il risultato finale: era davvero stanca ed esasperata della situazione in cui si trovava. Dopo l’operazione Laura si vede molto bene e si dice sicura che la situazione migliorerà sempre di più. Ora, finalmente, si sente “alleggerita”.

Altre tecniche, come ad esempio il laser, non garantiscono il rialzamento né un aumento del seno. Tutt’al più consentono di eliminare imperfezioni cutanee.

Per vedere l'intervento del Professor Lorenzetti a Pomeriggio5 del 24 novembre 2016, clicca qui e posiziona il cursore al minuto 36.

numero verde

Prenota una visita