CHE COS'È IL LASER?

Negli ultimi decenni nel settore della medicina e della chirurgia è stato introdotto l'utilizzo della tecnologia laser, ovvero “amplificazione di luce mediante emissione stimolata di radiazione”.
Esistono diverse tipologie di laser classificate in base alla lunghezza d’onda emessa, aventi quindi diverse indicazioni. Ogni tipo di laser viene assorbito da un particolare pigmento, è quindi selettivo ed ha un differente "bersaglio". L’assorbimento del raggio laser dipende dalla lunghezza d’onda e dalle particolari caratteristiche del tessuto target. 
L’effetto terapeutico dipende, oltre che dall'assorbimento selettivo da parte del tessuto bersaglio, anche dall'intensità della radiazione elettromagnetica e dalla durata del trattamento. Da ciò si deduce che non esiste un laser adatto al trattamento di ogni patologia, ma occorre utilizzare il tipo di laser maggiormente indicato e specifico per ogni singolo caso.

In chirurgia estetica il laser può essere talvolta utilizzato al posto del bisturi tradizionale riducendo al minimo le cicatrici che seguono l’atto chirurgico, rimuovendo cisti, verruche, fibromi, condilomi, neoformazioni benigne e lesioni precancerose.
 Il laser può essere anche utilizzato per eliminare teleancectasie, capillari, varici e micro-varici. Tra le altre indicazioni vi sono la rimozione di tatuaggi, iperpigmentazioni, macchie senili e solari, couperose, rosacea.

Il laser può essere inoltre usato per eliminare o ridurre le rughe del volto, degli occhi, delle labbra e per il trattamento di smagliature, di cicatrici da acne, cicatrici ipertrofiche e cheloidee.
 Va menzionata infine la depilazione definitiva, che è uno dei trattamenti laser più richiesti, sia per esigenze estetiche, che per il trattamento di patologie quali l’irsutismo.


Tra i laser più utilizzati ricordiamo:


LASER FRAZIONALE: è una nuova tipologia di laser. Viene utilizzato con successo per ridurre o eliminare macchie cutanee, melasma, cicatrici da acne, piccole rughe del volto e per effettuare il ringiovanimento cutaneo non ablativo (skin resurfacing).

LASER CO2: Il laser CO2 pulsato consiste in un raggio ad anidride carbonica che agisce sul contenuto d’acqua delle cellule, vaporizzandole. Il bersaglio del laser CO2 è quindi l’acqua contenuta all’interno delle cellule, per cui i tessuti circostanti non vengono lesi.Viene utilizzato con successo per effettuare il ringiovanimento cutaneo ablativo (skin resurfacing), ridurre o eliminare rughe delle labbra, del contorno occhi, rughe del volto, per il trattamento di verruche, fibromi, condilomi, cheratosi seborroiche, cicatrici da acne, cicatrici ipertrofiche, rimozione di piccole neoformazioni benigne, cheratosi, rinofima, pigmentazioni cutanee.

LUCE PULSATA: La luce pulsata o IPL (Intense Pulsed Light) grazie all'emissione di energia luminosa  permette di colpire la zona interessata senza ledere i tessuti circostanti e di trattare in modo efficace e poco invasivo una vasta gamma di lesioni benigne: couperose e rosacea, macchie cutanee, iperpigmentazioni. Permette inoltre di effettuare il ringiovanimento cutaneo non ablativo e la depilazione definitiva.
numero verde

Prenota una visita