Skip Navigation LinksHome page » Chirurgia maschile » Falloplastica


CHE COS’È LA FALLOPLASTICA?

La falloplastica è un intervento di chirurgia plastica che consente di aumentare la lunghezza del pene; è particolarmente richiesto dagli uomini affetti da ridotte dimensioni del pene.


COSA FARE PRIMA DELL’INTERVENTO DI FALLOPLASTICA?

Prima di un intervento di falloplastica il paziente si sottoporrà ad un’accurata visita preoperatoria, durante la quale il chirurgo comparerà le aspettative del paziente con le tecniche disponibili e valuterà quale procedura utilizzare durante l’operazione; inoltre verranno prescritti al paziente una serie di esami ematochimici e strumentali preoperatori.


L’INTERVENTO DI FALLOPLASTICA

L’operazione di falloplastica consiste nella liberazione dell’asta del pene dal legamento sospensore e nell’attuazione di una plastica V->Y della cute alla base dell’asta (falloplastica di allungamento), e/o l’innesto di cellule adipose del paziente stesso (falloplastica di ingrossamento). Non è possibile stabilire con precisione l’incremento di dimensioni ottenibile (in lunghezza e/o larghezza) con questa tecnica perché dipende dalla lunghezza individuale del legamento sospensore che è situato in profondità. Generalmente l’incremento va da 2 a 4 cm ed è visibile sia a riposo che, in misura lievemente inferiore, in erezione.
L'intervento di falloplastica viene eseguito in anestesia locoregionale, in regime di day-hospital e ha una durata di circa un’ora.


FALLOPLASTICA: DECORSO POST-OPERATORIO

Il decorso post-operatorio di un intervento di falloplastica non è doloroso. Allo svanire dell’effetto dell’anestesia si può presentare un leggero fastidio che scompare in 12-24 ore circa. Trascorse 48 ore dall’operazione generalmente è già possibile riprendere le attività quotidiane e quella lavorativa. Sarà possibile riprendere a lavorare dopo due settimane; per la ripresa dell’attività sessuale bisognerà attendere circa un mese.


LE CICATRICI DELLA FALLOPLASTICA SONO VISIBILI?

L’incisione della falloplastica ha la forma di una piccola V e viene eseguita nella cute pubica alla base dell’asta, per poi essere ricucita con sottili punti di sutura; dopo la ricrescita pilifera la cicatrice risulta praticamente invisibile.



FAQ

Chi può sottoporsi ad un intervento di falloplastica?

L’intervento di falloplastica è indicato per gli uomini affetti da brevità sia di natura congenita che endocrina.



Esiste un’età ideale per sottoporsi ad un intervento di falloplastica?

No, non esistono limiti di età per sottoporsi ad un intervento di falloplastica.



È possibile associare alla falloplastica altri interventi di chirurgia estetica?

La falloplastica può essere eseguita da sola o in associazione ad altre tecniche chirurgiche, come ad esempio la liposcultura della regione pubica. La combinazione di queste due tecniche è particolarmente indicata nei casi in cui un eccessivo spessore del cuscinetto adiposo pubico provoca un vero e proprio “affondamento” del pene.



Quali sono i rischi e/o complicanze per l’intervento di falloplastica?

L’intervento di falloplastica non presenta grandi rischi se eseguito da mani esperte, alla presenza di un anestesista e in strutture autorizzate. Le eventuali complicanze (ematomi, infezioni) che potrebbero insorgere al termine di questo intervento sono rare e pressoché comuni a quasi tutti gli interventi chirurgici.
numero verde

Prenota una visita