Skip Navigation LinksHome page » Chirurgia del corpo » Gluteoplastica


CHE COS’ È LA GLUTEOPLASTICA?

Grazie alla chirurgia estetica si possono modificare forma e dimensione dei glutei, donando al corpo una nuova armonia e alla psiche benefici in termini di autostima. L’intervento di gluteoplastica è tornato molto in voga negli ultimi anni grazie alla creazione di nuove protesi di ultima generazione che garantiscono risultati eccellenti.

Le protesi moderne mantengono stabilmente la forma dei glutei definita dal chirurgo nel corso dell’intervento, sostituendo definitivamente le vecchie protesi al silicone liquido. Oltre alla gluteoplastica additiva con protesi è possibile incrementare il volume dei glutei mediante il trasferimento di grasso nei glutei (lipofilling). Spesso le due metodiche vengono associate nel corso del medesimo intervento.


COSA FARE PRIMA DELL’INTERVENTO DI GLUTEOPLASTICA?

Come per ogni intervento, prima della gluteoplastica, si procede ad un’attenta valutazione preoperatoria in cui verranno valutate forma e dimensioni dei glutei, insieme alla tipologia di protesi da utilizzare e le zone del corpo da cui sarà eventualmente possibile prelevare grasso da impiantare nel corso della gluteoplastica. Grazie a questa analisi, il chirurgo potrà eseguire un lavoro personalizzato sulle esigenze e caratteristiche del paziente.

Accanto alla valutazione di questi elementi e alla tecnica chirurgica più idonea è fondamentale analizzare le condizioni generali di salute del paziente, considerando eventuali alterazioni della stessa come ad esempio la pressione alta o problemi di cicatrizzazione o difetti della coagulazione che potrebbero influire sull’esito dell’intervento.

È molto importante rispettare i consigli forniti dal chirurgo circa l’alimentazione e l’assunzione di farmaci, alcool e sigarette.


L’INTERVENTO DI GLUTEOPLASTICA

Questo intervento di chirurgia plastica può essere eseguito in anestesia loco-regionale, con sedazione e in regime di day-hospital, oppure in anestesia generale con una notte di ricovero. La gluteoplastica consiste nell’aumento e rimodellamento dei glutei, mediante l’impianto di nuove protesi in gel di silicone (simili a quelle impiegate per la mastoplastica additiva) in sede intramuscolare e/o trasferendo il tessuto adiposo prelevato da un’altra parte del corpo (lipofilling).

Le protesi utilizzate sono composte da un involucro esterno in silicone, con all’interno un contenuto a base di gel di silicone. L’intervento di aumento del volume dei glutei viene eseguito posizionando le protesi all’interno del muscolo grande gluteo attraverso un’incisione praticata tra i due glutei. Questa tecnica permette di eliminare molti dei fastidi post-operatori che in passato erano dovuti all’impianto della protesi più in profondità.

La durata dell’operazione è di circa 40 minuti e si conclude con l’applicazione di una medicazione compressiva

È possibile scegliere una protesi ovale (anatomica) o una allungata a seconda della forma che si vuole ottenere; in ogni caso gli impianti possono essere sostituiti successivamente, sia per una scelta personale del paziente sia per necessità successive dovute all’insorgere di complicanze. La sostituzione può anche avvenire a distanza di molti anni dalla prima gluteoplastica.





GLUTEOPLASTICA: IL DECORSO POST-OPERATORIO

Il paziente può essere dimesso il giorno successivo all’intervento e potrà sedersi già da subito. È tuttavia necessario rimanere a riposo nelle 48 ore successive per poi, gradualmente, riprendere le normali attività quotidiane evitando le attività faticose.

Dopo 7 giorni si può ricominciare l’attività lavorativa, se non prevede sforzi eccessivi, fino ad una ripresa totale delle attività, inclusa quella sportiva, a un mese di distanza dall’intervento.

I risultati ottenuti con la gluteoplastica sono molto buoni e duraturi, seppure non permanenti in quanto soggetti all’effetto dell’invecchiamento naturale dei tessuti e della gravità.


LE CICATRICI DELLA GLUTEOPLASTICA SONO VISIBILI?

L’operazione di gluteoplastica prevede un’incisione a livello della piega interglutea, che rimarrà poco visibile poiché nascosta fra le pieghe cutanee dei glutei.


Gluteoplastica prima-dopo


FAQ

Chi può sottoporsi ad un intervento di gluteoplastica?

Questo tipo di intervento risolve il problema di una assente o scarsa proiezione dei glutei (glutei piatti), che di norma condiziona molte donne nella scelta del loro abbigliamento nonché nel globale apprezzamento della propria figura. I pazienti che invece presentano un rilassamento del gluteodevono sottoporsi ad altri interventi di chirurgia estetica, dal momento che la gluteoplastica non risolve questo tipo di problematica.


Esiste un’età ideale per sottoporsi ad una gluteoplastica?

No, non esistono limiti di età per questo tipo di intervento ma è preferibile che i pazienti abbiano raggiunto la maggiore età o comunque il completo sviluppo dell’organismo. 


Si possono associare alla gluteoplastica altri interventi di chirurgia estetica?

Sì, alla gluteoplastica si possono associare altri interventi chirurgici come ad esempio l'addominoplastica, la liposuzione o altri.


Quali sono rischi e/o complicanze per l’intervento di gluteoplastica?

La procedura chirurgica della gluteoplastica è relativamente semplice ma trattandosi, in ogni caso, di un intervento chirurgico vero e proprio che prevede un’anestesia e un decorso post-operatorio, è fondamentale rivolgersi a specialisti in chirurgia plastica che operano in strutture adeguatamente equipaggiate.

Questo tipo di intervento ha un’alta percentuale di esito positivo insieme un indice di rischi e complicanze decisamente basso.
È molto importante attenersi ai consigli del chirurgo professionista per quanto riguarda il decorso post-operatorio, specialmente per quanto riguarda la riduzione del fumo.

numero verde

Prenota una visita