Skip Navigation LinksHome page » Medicina estetica » Tossina botulinica


CHE COS’È LA TOSSINA BOTULINICA?

La tossina botulinica è una proteina neurotossica, prodotta dal batterio Clostridium Botulinum, che viene utilizzata come principio attivo di farmaci usati in medicina estetica per distendere le rughe del terzo superiore del volto.
A partire dai primi due dei sette tipi di neurotossine derivanti da questo batterio (A, B, C1, D, E, F e G) si possono ricavare delle preparazioni che permettono di inibire temporaneamente l’azione dei muscoli del volto e di conseguenza di ridurre le rughe dinamiche; i farmaci attualmente in commercio e adatti all’utilizzo sull’uomo derivano dalla tossina botulinica di tipo A (tra cui Vistabex, Botox, azzalure) e di tipo B (Neurobloc).

Inizialmente questi farmaci trovavano impiego solo nel trattamento preventivo di spasmi neuromuscolari delle palpebre e nello strabismo. Successivamente, a partire da fine anni ’80 negli Stati Uniti questi rimedi iniziarono ad essere utilizzati nell’ambito della medicina estetica.
Il Ministero della Sanità italiana ha autorizzato nel 2004 l’uso di un solo preparato a base di tossina botulinica, il Vistabex, limitandone l’applicazione alla zona frontale del volto per il trattamento delle rughe gabellari (o linee gabellari, ovvero le rughe di espressione fra le sopracciglia) su pazienti entro i 65 anni.

I trattamenti di chirurgia estetica che prevedono l’utilizzo della tossina botulinica possono essere eseguiti soltanto da specialisti in dermatologia, neurologia e chirurgia plastica o maxillofacciale.Questo perché tali prodotti sono sintetizzati a partire da una neurotossina che, inibendo il rilascio del neurotrasmettitore acetilcolina nei muscoli in cui è iniettata, ne causa la paralisi temporanea
In ogni caso, l’utilizzo sul derma di tossina botulinica non causa il passaggio della neurotossina nel sangue.
Si tratta dunque di farmaci sicuri, che devono in ogni caso essere utilizzati da specialisti per avere risultati ottimali e, soprattutto, naturali.
È possibile combinare iniezioni di tossina botulinica con infiltrazioni di acido ialuronico allo scopo di donare nuovo volume ed idratazione ai tessuti soggetti agli effetti dell’invecchiamento.


CHI PUÒ SOTTOPORSI AL TRATTAMENTO CON IL BOTULINO?

La tossina botulinica trova indicazione nel trattamento delle rughe d’espressione a carico del terzo superiore del viso (rughe frontali, perioculari e glabellari). Il botulino è particolarmente indicato per le rughe dinamiche, cioè quelle rughe causate dalle continue contrazioni dei muscoli della zona interessata.Questo tipo di applicazione è indicato per quei pazienti che desiderano avere miglioramenti estetici e un aspetto più giovanile.

Un altro impiego della tossina botulinica è nel trattamento dell’iperidrosi (ovvero l’eccessiva sudorazione di mani, piedi o ascelle) dal momento che inibisce temporaneamente ma in modo efficace le ghiandole sudoripare interessate da questa disfunzionalità.
In questo caso il trattamento è indicato per pazienti di tutte le età che riscontrino problemi di natura principalmente sociale a causa dell’iperidrosi.


L’USO DELLA TOSSINA BOTULINICA

I trattamenti con la tossina botulinica vengono eseguiti attraverso iniezioni di piccolissime dosi di farmaco mediante siringhe dall’ago molto sottile; tali iniezioni permettono di agire in maniera mirata sul muscolo al di sotto della ruga da spianare.
Non è richiesto alcun tipo di anestesia, dal momento che le iniezioni vengono effettuate con aghi sottili che non causano dolore.
La durata della procedura è di pochi minuti e dopo il trattamento i pazienti non hanno bisogno di periodi di riposo, non presentano esiti visibili del trattamento e possono tornare immediatamente a svolgere le attività quotidiane. È necessario però che nelle prime 24-48 ore dopo il trattamento i pazienti non sfreghino le zone trattate onde evitare la diffusione accidentale del farmaco in altre sedi limitrofe a quelle trattate. È utile, inoltre, evitare nelle prime 24-48 ore attività che comportino vasodilatazione (attività sportiva, sauna, bagno turco, uso smodato di alcol).



QUANTO DURANO GLI EFFETTI DEL TRATTAMENTO CON IL BOTULINO?

In base alla profondità delle rughe e al risultato che si vuole ottenere si procede all’infiltrazione di quantità maggiori o minori di botulino.
In ogni caso è un trattamento reversibile, perché l’effetto inibente della tossina sui muscoli mimici del volto è temporaneo.
Gli effetti visibili del trattamento sono apprezzabili dopo 4-5 giorni circa, quando si potrà constatare l’attenuazione delle rughe ed il rilassamento dei muscoli del volto interessati.
La durata degli effetti è di circa 4-6 mesi, trascorsi i quali si può ripetere il trattamento.




numero verde

Prenota una visita