Skip Navigation LinksHome page » Intervento del mese » Febbraio, blefaroplastica » Vademecum della blefaroplastica
Vademecum della blefaroplastica
Tecniche e informazioni utili dal chirurgo plastico
All'interno della rubrica "L'intervento del mese", che a febbraio si occupa della blefaroplastica, il Professor Lorenzetti risponde ad alcune domande su questa operazione di chirurgia plastica, raccolte nel corso della sua pluriennale esperienza come chirurgo plastico.

La blefaroplastica è un intervento mirato a correggere gli eccessi cutanei palpebrali e a eliminare le borse adipose sopra e sotto gli occhi. Il risultato è un aspetto più rilassato e giovanile di tutta la regione intorno agli occhi.
Esistono sostanzialmente quattro tipi di interventi di blefaroplastica che possono essere effettuati: superiore, inferiore, transcongiuntivale e totale a seconda della zona sulla quale è necessario intervenire. L’uso del laser nella blefaroplastica non offre particolari vantaggi rispetto al normale bisturi a lama e al bisturi elettrico.

L'intervento di blefaroplastica è particolarmente indicato in caso di eccesso di pelle nelle palpebre inferiori e/o superiori, occhiaie e le classiche borse di grasso sotto gli occhi. La fascia di età che richiede più spesso questo tipo di intervento è quella compresa tra i 35 e i 55 anni, ma non mancano casi di interventi funzionali soprattutto su pazienti più anziani, per ripristinare la normale visione degli occhi a volte ostruiti da borse di grasso.
Con l'intervento non si possono eliminare rughe e zampe di gallina. Un risultato parziale si può ottenere associando alla blefaroplastica un trattamento a base di tossina botulinica e un filler.

Nella procedura chirurgica più comune, consistente nel rimodellamento del muscolo orbicolare e delle borse adipose e nella rimozione dell’eccesso di cute, le incisioni vengono eseguite nella piega delle palpebre superiori e lungo il margine ciliare di quelle inferiori, risultando così praticamente invisibili.
Se sono presenti solo delle borse adipose nella palpebra inferiore e non è necessario rimuovere l’eccesso cutaneo, il chirurgo può anche eseguire la cosiddetta blefaroplastica transcongiuntivale, senza praticare incisioni cutanee esterne.

Se eseguito correttamente, l’intervento di blefaroplastica non determina alcuna alterazione dell’espressione naturale del volto e della mimica.

In allegato è possibile scaricare gratuitamente il vademecum dell'intervento di blefaroplastica contenente tutte le informazioni necessarie su questa operazione di chirurgia plastica.
numero verde

Prenota una visita