Skip Navigation LinksHome page » News » L'intervento di lipofilling
L'intervento di lipofilling
Lorenzetti scrive su Benessere.com

Seconda parte dell'articolo sul lipofilling scritto dal Professor Lorenzetti per il portale Benessere.com. Leggi qui la prima parte.

Durante la prima fase dell’intervento il tessuto adiposo viene prelevato mediante microcannule facendo attenzione ad utilizzare una bassa pressione di aspirazione per non danneggiare gli adipociti, successivamente viene purificato separando la componente adiposa pura dalle componenti accessorie oleose ed ematiche.

Il grasso ottenuto è quindi pronto per essere innestato nella sede ricevente, facendo attenzione a porre tutte le cellule adipose infiltrate in piccole quantità e a diretto contatto con tessuti ben vascolarizzati mediante la formazione di molteplici piccolissimi canali.

L’intervento può durare da 30 minuti a 2 ore sulla base dell’estensione e del numero delle zone da trattare. Le zone di prelievo vengono coperte con medicazioni compressive per ridurre al minimo gli edemi e le eventuali ecchimosi. Le aree innestate vengono protette con particolari medicazioni per evitare il più possibile, nelle prime ore, traumi della zona o migrazione del grasso impiantato.

L’intervento di lipofilling non è doloroso e non lascia cicatrici visibili. Nelle settimane successive si ha un graduale ritorno alle normali attività lavorative e sociali. I risultati visibili già alcune settimane dall’intervento si assestano definitivamente nel giro di sei mesi. Una piccola percentuale variabile dal 5 al 20 % di tessuto adiposo innestato può andare incontro a riassorbimento nei mesi successivi all’intervento. La procedura è agevolmente ripetibile.

Il risultato di un intervento di lipofilling del corpo è generalmente molto soddisfacente. Inoltre, grazie alla ricchezza in cellule staminali propria del tessuto adiposo, il lipofilling determina un miglioramento estetico globale della regione trattata.

Pietro Lorenzetti

numero verde

Prenota una visita