Skip Navigation LinksHome page » In tv » Interventi combinati per rimuovere la pelle in eccesso
Interventi combinati per rimuovere la pelle in eccesso
Lorenzetti a Medicina33
A Medicina 33 si è parlato di pelle in eccesso causata da grandi dimagrimenti.
È possibile in questi casi ricorrere alla chirurgia plastica, come testimonia il caso di Mery Segneri, che in due anni ha perso 70 chili grazie a una dieta ferrea e tanta forza di volontà. In seguito al dimagrimento, nonostante il peso fosse idoneo, il corpo presentava molta adipe in eccesso, per questo ha deciso di sottoporsi a un lifting circonferenziale.
Prof_medicina33_circonferenziale
Questo intervento, spiega il Professor Lorenzetti, consente di asportare la pelle in eccesso intorno al tronco, ed è indicato per perdite di peso superiori ai trenta chili. L'operazione ha una durata di circa 3 ore e mezza, ed è possibile che venga associata ad altre operazioni, come il lifting cosce o braccia, oppure alla mastopessi.
Con una singola operazione, un singolo ricovero e una singola anestesia, è dunque possibile intervenire su più fronti, occorre però combinare gli interventi giusti.
Il Professor Lorenzetti spiega che si tratta di interventi complessi nella progettazione e nell'esecuzione, pertanto essi richiedono molta esperienza e un'équipe molto attenta sulle tempistiche per far sì che vengano evitate complicanze nel post operatorio.
Le cicatrici vengono nascoste in modo accurato: nell'addominoplastica, ad esempio, l'incisione viene effettuata all'altezza del pube, così da essere nascosta dagli slip. Nel lifting cosce, invece, la cicatrice è verticale e cade esattamente al centro delle due gambe, pertanto non è visibile.

Per vedere l'intervento del Professor Lorenzetti nella puntata di Medicina33 di giovedì 14 giugno, clicca qui.
numero verde

Prenota una visita