Skip Navigation LinksHome page » News » Grandezza, colore e peluria intorno ai capezzoli
Grandezza, colore e peluria intorno ai capezzoli
Un articolo di Cosmopolitan risponde ad alcune domande sui capezzoli

La giornalista Hannah Smothers di Cosmopolitan.com presenta un articolo su un argomento davvero poco dibattuto: la forma e le dimensioni dei capezzoli.

La grandezza e il colore dei capezzoli
Il capezzolo è la parte più vicina al centro del seno dove i dotti mammari si collegano alla superficie della pelle. L’areola, spesso inclusa nella definizione di capezzolo, è invece la porzione di pelle rosa-marrone intorno ad esso.
Capezzoli e areola possono essere di diversi tipi e forme, nessuna delle quali è anormale. Per cui, se si pensa che i propri capezzoli non sono normali, si sappia che non è vero: semplicemente i capezzoli si sono sviluppati così sul corpo della paziente. Non esiste alcuna ragione medica per provare disagio rispetto alla dimensione dei capezzoli.

L’unica ragione per la quale preoccuparsi della dimensione o della forma dei capezzoli è se diventano asimmetrici nel corso del tempo. Una asimmetria a lungo termine è meno preoccupante di una acuta. Quindi, bisogna rivolgersi ad un dottore se si nota un improvviso cambiamento nella corrispondenza tra i due capezzoli.

Chi è profondamente preoccupata per le dimensioni dei capezzoli (per motivi puramente estetici), sappia che esiste una procedura chirurgica per ridimensionarli: eliminando o aggiungendo del tessuto al capezzolo si può sgonfiarlo o ritirarlo su. Per rendere l'areola più piccola, invece, si può incidere intorno ad essa e poi effettuare un taglio verso il basso. Per far apparire un’areola più grande, viene solitamente realizzato un tatuaggio. Alle pazienti in grado di sottoporsi ad un trapianto di pelle, invece, viene prelevata la cute dall’interno della bocca o dalle labbra vaginali, ma si tratta di un’opzione piuttosto rara.

Per quanto riguarda il colore, tutto ciò che chiaramente non è frutto di irritazione, è da considerarsi normale: di solito i capezzoli e l’areola sono un po’ più scuri rispetto al resto della pelle. Durante l’inverno si potrebbero verificare degli eczemi sui capezzoli, ma se questi sono incrinati o arrossati e chiaramente irritati, si dovrebbe vedere un medico.

Protuberanze e peli intorno ai capezzoli
Intorno all’areola ci sono quelle piccole protuberanze che quasi tutte le donne hanno. Non si tratta dei capezzoli ovviamente, ma di piccole protuberanze intorno al capezzolo simili a dei brufoli, chiamate ghiandole areolari, o ghiandole di Montgomery.
La loro funzione è quella di effettuare delle piccole secrezioni oleose che mantengono l’areola e il capezzolo lubrificati e protetti. Quando il capezzolo è stimolato potrebbero sorgere come la pelle d’oca. La maggior parte delle donne ha, solitamente, tra 4 e 28 di queste ghiandole intorno ai loro capezzoli e areola.
Nonostante la diceria secondo la quale le donne sono naturalmente senza peli, circa il 30% ha anche alcuni piccoli peli intorno alla propria areola. Questi peli sono del tutto normali e molte donne possono soffrire la loro presenza la prima volta nella quale si mettono a nudo in un gruppo di persone di sesso femminile.

continua…

Fonte: Cosmopolitan.com

numero verde

Prenota una visita