Skip Navigation LinksHome page » News » Capezzoli rovesciati e segni di cancro al seno
Capezzoli rovesciati e segni di cancro al seno
Aspetti estetici, funzionali relativi alla salute dei capezzoli

Seconda parte dell’articolo di Cosmopolitan.com a firma di Hannah Smothers sulla morfologia dei capezzoli.

Capezzoli rovesciati

Alcune donne (circa il 10%, come dimostrato dagli studi) hanno capezzoli che non sporgono, ma anzi sono molto piatti o tendenti a ricadere sul petto. Questo fenomeno è detto “capezzoli rovesciati”, e se non è proprio bello esteticamente, di certo non è dannoso o indicatore di qualche patologia.
I capezzoli rovesciati derivano dal fatto che il tessuto che collega il capezzolo al seno è leggermente più corto. Le donne possono rivolgersi alla chirurgia plastica affinché i capezzoli rovesciati vengano ricollocati nella giusta posizione verso l’esterno, ma essi sono comunque perfettamente funzionali. Questo vuol dire che è possibile allattare con i capezzoli rovesciati ed avere sensibilità se vengono stimolati. La scelta di rivolgersi alla chirurgia plastica per modificarli è solamente una questione estetica.
Alcune donne hanno entrambi i capezzoli rovesciati, altre ne hanno solo uno. Non esistono due seni (o due capezzoli) perfettamente uguali, anche quando appartengono alla stessa donna. È però necessario prestare molta attenzione allo stato dei capezzoli perché può, in alcuni casi, indicare un cancro al seno. Se il capezzolo è già venuto completamente fuori e comincia a rovesciarsi o ad affondare verso l’interno, può trattarsi di un segnale che indica che sarebbe opportuno rivolgersi al medico.

Quando i capezzoli potrebbero segnalare la presenza del cancro

Almeno una volta al mese sarebbe necessario effettuare una autopalpazione della mammella, ma un veloce controllo può essere fatto anche ogni giorno sotto la doccia.
Oltre ai noduli al seno, si possono cercare altri indicatori di un possibile cancro. Secchezza e screpolature della pelle con sanguinamento possono essere indicativi di un cancro al seno, conosciuto come Paget. Altro segnale da monitorare in questo senso è la secrezione spontanea da un solo capezzolo. Anche se l’età media della diagnosi di cancro al seno è di 61 anni, anche le donne più giovani possono giungervi: i segnali che mandano i capezzoli non vanno trascurati.

Per riassumere. Se i capezzoli sono sempre stati come sono ora, non preoccupatevi: sono del tutto normali. Se sono cambiati molto di recente, o solo uno si è modificato, questo non è normale e sarebbe opportuno rivolgersi ad un medico.

Fonte: Cosmopolitan.com

numero verde

Prenota una visita